Il Trenino di Riccione

Bel Trenino dove vai?
A passeggio non lo sai?
E qual’è la tua stazione?
Ogni strada di Riccione
che percorro piano piano
tanto poco mi allontano,
vado al parco, nei vialetti,
ove passeggiano i vecchietti,
sopra il bordo del laghetto
faccio un piccolo giretto
e in ogni luogo il cui vedere
possa dare gran piacere.
Porto sopra i vagoncini
sia adulti che bambini
e li faccio passeggiare
senza farli camminare,
quando passo, in ogni via,
con me arriva l’allegria,
bianco e azzurro ho il colore
ed il mio locomotore
è di quelli un pò all’antica
ma non sente la fatica.
L’attenzione so destare
con un tranquillo transitare,
quando fischio sono garbato,
nessuno viene disturbato,
il mio suono è melodia,
la mia presenza è poesia.

Mario Tonini
Via Adda, 12 – Riccione
 
 
 
Il Trenino di Misano

Per fare felice ogni bambino
sono qui, sono un trenino
che tranquillo se ne va
a passeggiare per la città.
Di tutti sto a disposizione
inprovviso la stazione,
basta un cenno, so capire
e chi vuole può salire.
Scaccio la malinconia
con una dolce sinfonia,
vien da sopra i vagoncini
occupati dai bambini.
È un concerto di vocine
uguali a tante foglioline
sottilissime d’argento
che vibrar le fa il vento.
Sono fatto più o meno
come un vero vecchio treno
ma non vado più a carbone,
do del fumo l’illusione
di vederlo venir fuori
con simpatici rumori
dal camino e poi ribelle
salir su a trovar le stelle.
La mia presenza tutti attira
e qualcuno anche sospira,
ha lasciato sul trenino
i suoi sogni di bambino.

Mario Tonini
Via Adda, 12 – Riccione